Con piacere ripubblichiamo l’intervista “The Heroine’s Journey of Angela Iantosca” fatta ad Angela Iantosca, giornalista e scrittrice. Nell’intervista è menzionato Carlo Dugo, CEO di Enosis, tra le persone secondo Angela in grado di fare la differenza per la sua carriera creativa e con cui desidera collaborare nel 2020.

Leggi qui l’intervista completa

La principale agenzia di stampa italiana parla di noi! ANSA ha pubblicato un lungo articolo sull’attività di Enosis, sulla partnership con la Fondazione Italia-Giappone, sulla operatività sul mercato giapponese. E soprattutto sull’iniziativa di Enosis a supporto dell’Ospedale Spallanzani di Roma durante l’emergenza Coronavirus, al quale devolverà parte del ricavato delle vendite di vino ed alcolici effettuate sul portale OkWine .

Visita il sito web dell’ANSA

Il magazine enogastronomico Vinodabere parla di OkWine, il nuovo e-commerce delle eccellenze vinicole di Enosis, nato durante l’emergenza sanitaria globale dovuta al Coronavirus, e dell’iniziativa di Enosis di devolvere parte del ricavato in beneficenza all’Ospedale Lazzaro Spallanzani di Roma.

Leggi la notizia

Riportiamo la bella intervista rilasciata a Vinopres da Carlo Dugo, fondatore e proprietario di Enosis, nella quale condivide la sua esperienza di promotore dei vini premiati al Concours Mondial de Bruxelles. Un’interessante riflessione sul valore aggiunto trasmesso da una medaglia e sui benefici e le opportunità generati dalla partecipazione alla competizione enologica internazionale.

Clicca sul logo del Concours Mondial del Bruxelles per leggere l’intervista:

Anche il magazine enogastronomico ha riportato l’intervista.

Il magazine enogastronomico Vinodabere ha pubblicato la videointervista di Carlo Dugo a Karin Meriot, coordinatrice eventi Italia per il Concours Mondial de Bruxelles, andata in diretta sulla pagina Facebook di Enosis il 4 aprile 2020. Un’importante occasione per sentire il racconto del rinomato concorso enologico internazionale da chi lavora “dietro le quinte” e da chi continua a lavorare per portare avanti l’organizzazione del concorso nonostante la crisi attuale causata dal Covid-19.

Clicca sull’immagine per vedere l’intervista